Ma.. dovendo scegliere..

Nessuna forza di Sinistra in Parlamento (e Schifani seconda carica dello Stato) ma la vittoria dei Mondiali contro la Francia

oppure

La sconfitta in finale con autogol di Materazzi al 98' ma la Sinistra in Parlamento (e Luxuria seconda carica dello Stato)

?



Finalmente in fascio. Finalmente la libertà di dire ciò che si pensa e di non nascondersi più intimoriti dal buonismo di facciata cattolico. Finalmente potrò chiamare NEGRA la mia domestica, EBREO chi mi sta antipatico, TERRONE chi è terrone. Finalmente la verità, il coraggio delle proprie azioni, le palle. Le palle che vengono mostrate senza ritegno. Finalmente 'sti quattro RUMENI che appena bevono una birra tirano fuori l'orso bruno che c'è in loro mandati 'affanculo. Finalmente 'sti cinque ALBANESI che dopo il quinto Montenegro estraggono il coltello rispediti nei loro fottuti, aridi e brulli monti. Io dopo il quinto Montenegro esclamo: "Ciao mamma, io esco...!!"

La frustrazione che sto vivendo in questi giorni è tanta. Vagonate di frustrazione, Nutellate (neologismo di Bugo, nda) di disperazione che si stanno evolvendo in botulinica fiacca ed apatia. "Massì, tutti uguali... Massì cazzomene...".

Ma oggi alle 20.00, di rientro da 9 ore di ufficio, con Roma fascista, con Berlusconi ancora al Governo, con l'Inter che sta per vincere lo scudetto, con Aida Yespica incinta di un calciatore, con il Venezia in C1 da anni, con Musile della Lega, con San Donà della Lega, con Cacciari sindaco di Venezia, con la Messa e la comunione, con il valore dell'amicizia allo zero termico, etc, etc..

Accendere la TIVU' per consolarsi con FUTURAMA e scoprire che al suo posto fanno quella merda di sit-com con la svizzera bionda e l'altro pseudocomico mi ha definitivamente messo Knock Out. E allora sapete che vi dico? E allora prendetevi anche il mio stipendio. Io vado a vivere con uno scatolone sotto il parcheggio del PAM. Mi trovate al cellulare. Dio infinitamente ______ (Fillin' the blanks).


Io l'ho già omaggiato a modo mio QUI.
Però.. un richiamino...

Corrado merda, quando sei nato
(e al sol pensiero il culo mi prude)
dio doveva proprio star cagando
dopo aver mangiato cozze crude

come un leopardi nano
scrivevi poesie co il pene in mano
e non perdevi occasione, in men che non si dica
di sgonnare la silvia e e tastarle le fica

sei basso, fai schifo,
come un poliomelitico col tifo
quando mi gratto le palle, così mi puzzano le dita
come te, merda ingrigita

facevi così schifo che anche il prof. crosato
ti ha preso tra mille e ti ha picchiato
e facevi così schifo, misero coglione,
che alla denuncia, persino la montessori a crosato diede ragione

gazie al lavoro della tua insegnante di sostegno,
arrivasti all'università senza alcun contegno
e siccome la dddrrrrogggha era la tua passione
ti iscrivesti a scienze della comunicazione

passavi le giornate a non fare proprio niente
si è laureato prima di te il peggior deficiente (Giorgio)
brutto e puzzolente frequentavi i tipi più loschi
ti trascinavi inetto coem drugo lebowski

faceva schifo a tutti quanti
vederti in vestaglia senza una ragione
che pur di non vederti davanti
il tuo dirimpettai scelse l'impiccagione

non scopi mai sei un omosessuale
peggio di luxuria che è bisessuale
peggio di moana che era trisessuale
sei meglio solo di ***** il tetrasessuale (uomini, donne, cavalli e campi magnetici)
* da pronunciarsi solo in assenza dell'interessato, in caso sostituire con "Roby il pizzaiolo del barattolo"

ma come è possibile, 4 anni per una tesi?
Bisogna essere coglioni,dementi, terroni e celebrolesi
Hai imbrogliato mille volte la povera mariuccia
Sei l'unico che all'università al bar le lezioni bruccia (con sgonny, mattia e tino)

Il tuo stile di vita era veramente incivile
Passare le nottate a guardare curling femminile
Europei di badminton e lancio del peso
Per essere così sportivo sei un eforme grosso obeso

Grasso e grigiume: sei affetto dallo scolo
Questo papiro si scrive da solo
Sarà che la più merda sei tu?
Se dici merda a dio, lui dice corrado lo è di più!

Porti così sfiga che le ruot ti vanno a fuoco
Sarà che sei terrone e lavori tamnto poco
Anche a gnello hai fatto distruggere la ford
Se così terrone che la libia ti sta a nord

È inutile nasconderti, tutti quanti lo sanno
Ami sborrarti sul docevita a capodanno
Perché ti vesti di merda
tu e i tuoi capelli di merda

sei brutto ma in una cosa di bellezza trabocchi
la perfetta rmonia del taglio degli occhi
solo un'altra volta tutti noi abbiamo visto un simile taglio
hai proprio preso dalla fica di tua madre… o sbagliO?*
* da leggere solo se tua madre si è già imboscata con gerry

Siamo qui riuniti e festeggeremo con la fanfara
Col piffero, la tromba o come fa tua cugina lara?
Siamo qui tra amici e a tutti piace la vagina
Soprattutto la più conosciuta: quella di tua cugina

È bello vedere tanti visi sorridenti
È il pianeta delle scimmie o sono i tuoi parenti?
Doveva essere il giorno fausto della tua celebrazione
Sembra invece dei terroni l'ennesima emigrazione
(Robbé a parte)

è questo il momento solenne in cui il nostro affetto ti dimostriamo
ma sei una merda perenne e ti sfondiamo il deretano (con la manu)
DOTTORE DOTTORE DEL BUS DEL CUL

RINGRAZIAMENTI:
lara cocco, vito, clara, clara romano, il gufo sulla ragnatela, il criceto che corre nella ruota, il mereghetti, crosato, menegazzi, livolsi, iena plissken, il massacratore, la buonanima del dirimpettaio, i pantaloni con le pens (quota 1.30m) i baffi da stronzo, i capelli da stronzo, gli occhiali da stronzo… insomma… sei uno stronzo

FRASI CELEBRI
Gualla, c'erano 800-900 persone, ho fotocopiato il nome della rosa e mia madre crede abbia scritto 500 pagine di tesi due anni fa e da allora le sto rivedendo, corrado! Mi chiamo Corrado.


(dove il razzista sono io)

Speravo non accadesse, ma anche questa mattina mi sono svegliato. Non mi sarei voluto svegliare per non sentire e vedere più cifre, numeri e frasi che mi hanno trafitto il cuore e che mi ronzano nella testa da ieri come calabroni neri. Ma so che tutte le cose si spiegano a questo mondo, eccezion fatta per il delitto di Cogne. Cercherò quindi di analizzare il particolare momento della vita sociale del Paese anche in virtù della mia, ormai abituale e abituata, esperienza di Presidente di Seggio.

Sì perchè io, abitante di un piccolo paese del ricco e produttivo Nord-Est, ho il vantaggio di averli visti in faccia gli elettori e di sapere per certo che, anche se il campione rimane molto piccolo, è rappresentativo dell'intera popolazione nostrana. Esiste infatti una cosa che lega in maniera forte la stragrande maggioranza della nostra popolazione e, di riflesso, le persone che di fronte a me hanno inserito le schede nell'urna. Questa cosa è l'ignoranza.

Cosa alimenta l'ignoranza? Ovviamente l'informazione. Mi concedo un ossimoro per spiegare il ragionamento sul quale si basa la mia teoria. Sì perchè con un'Italia politica che vira di nascosto, ma neanche tanto, sempre più a destra evocando fantasmi mai troppo lontani, il problema e l'oggetto di scherno e di risentimento è sempre di più il comunismo. Questa parola è abusata, senza la ben che minima coscienza e cognizione di causa. Chissenefrega di sapere cos'è stato il PCI in Italia ed in Europa? Chi se ne frega di sapere quale il suo merito fondamentale per aiutare il Paese nell'uscita dal periodo buio del fascimo? Chi se ne frega di sapere le peculiarità che l'hanno reso caso unico nella storia del comunismo europeo? E se vogliamo allargare le nostre visioni beh.. Chissenefrega di sapere quando ha vissuto Stalin, di sapere cos'è un Gulag, di conoscere la storia della Battaglia di Stalingrado o di sapere il numero di morti che la Seconda Guerra Mondiale ha lasciato al di là degli Urali? (chissà poi cosa sono gli Urali, nda..).

Troppo costoso, troppa fatica per chi vive in questa Italia votata alla mediocrità dove comportamenti e modi di vivere sono dettati da regole figlie dell'incapacità di comprendere le cose. Figlie di televisioni di Stato scadenti, di televisioni private improponibili, di Sindacati totalmente incapaci di comprendere il naturale evolversi delle cose, di scuole che insegnano ai bambini a ritagliare fogli arancioni per fare le zucche di Halloween, di un lavoro dove la parola domani non è mai una certezza e di migliaia e migliaia di altre forme prive di sostanza.

E quindi perchè chiedersi cos'è la P2, chi è Antonio Mangano, per cosa è stato condannato Cuffaro, chi è Marcello Dell'Utri, cos'è la prescrizione e il conflitto di interessi?

Sono quasi 20 anni che è caduto il Muro di Berlino e dal 29 aprile 2008, per la prima volta, non ci sarà il rappresentante di un partito comunista seduto al Parlamento italiano. Probabilmente è la naturale evoluzione dei tempi, il corso della Storia futura del nostro Paese. Una storia che verrà rivisitata perchè è evidente che dare risposte alle domande è più faticoso di doverle porre. Meglio vivere in virtù della finalissima di Amici di Maria De Filippi chiedendosi chi vincerà quest'edizione del Grande Fratello.

Italia, ti odio.


Ehi Tu! Sì, dico a te! Hai diciott'anni ma hai voglia di dimostrarne 30 in più? Quando passi davanti alla lotteria dei ciechi il tizio dentro il baracchino scoppia a ridere e non sai il perchè? Vuoi provare il brivido di far passare la libido a Rocco Siffredi dopo 1 mese di isolamento con le mani legate dietro la schiena? I cani poliziotto mentre passi iniziano a guaire? Ti piace sentire i bambini che chiedono festosi alle mamme se è arrivato il circo degli animali? Vuoi che i tuoi jeans skinny terminino con qualcosa che lascio il segno (..di vomito)?

Abbiamo quello che fa per te:
HOGAN, la scarpa per la donna da evitare.


(..E non farci caso se tua nonna ti dice che sono da vecchio!
..E' solo invidia.)


(ovvero: dopo Il Grande Fratello, La Grande Cevola)



Pesca di granchi giganti in Alaska: è fenomeno tv.
La sfida mortale trasforma in divi i protagonisti

Corriere.it — Onde alte 12 metri, temperature polari, venti da 50 nodi, trappole di 300 chili: se qualcuno pensa che la pesca dei granchi sia un mestiere da pensionati si deve ricredere. Tanto che Discovery Channel ha pensato di farne un reality show. Cosa c'è di così avvincente nel seguire 24 ore su 24 le gesta di questi pescatori? La risposta è Pesca estrema, il documentario- reality che segue i capitani e gli equipaggi di sei pescherecci in un viaggio tra i ghiacci del Mare di Bering, una lotta contro condizioni insidiose, per guadagnarsi da vivere e, spesso, per mantenere una tradizione familiare di generazioni.

La quarta serie di The Deadliest Catch (da noi Pesca estrema) parte tra pochi giorni negli Stati Uniti, in Italia Discovery Channel (canale 401 di Sky) sta trasmettendo le repliche della terza serie (da lunedì a venerdì alle 14.15), mentre la quarta stagione arriverà il prossimo ottobre in prima serata. Nelle gelide acque dell'Alaska i pescatori di granchi si scontrano ogni giorno con una natura estrema. Ma non sono soltanto le condizioni del clima a costringere i pescatori a fare turni massacranti di 20 ore, bisogna lavorare cercando di ridurre il più possibile i costi del carburante e rispettare le scadenze imposte dall'industria alimentare. Per molti pescatori, spesso alla seconda o terza generazione, lavorare fino al limite della resistenza umana per raggiungere la quantità di granchi prefissata è anche una questione di orgoglio.

È ottobre nel porto di Dutch Harbor (Alaska) e questo significa una sola cosa: è iniziata la pesca al Granchio reale. Comincia la prima fase della stagione: quella di ottobre è riservata alla caccia al Granchio reale che è la specie più grossa, pesa in media tra i tre e i cinque chili, ma può raggiungere anche i 12 chili. E qui entrano in azione le nasse, trappole da 300 chili per pescare più granchi possibile. Non è solo il mare in tempesta a essere un pericolo. Il tempo gelido e il freddo che non perdona rendono la vita sul peschereccio un inferno. Quando si naviga lungo la banchisa polare del nord i marinai passano gran parte del tempo a rompere gli accumuli di ghiaccio su ogni centimetro del ponte d'acciaio. E poi non mancano gli imprevisti: la pesca si arresta quando l'equipaggio cerca di riparare un braccio distrutto della gru che deve issare a bordo le nasse, l'onda anomala si abbatte su una nave, fa saltare l'elettricità e i motori vanno fuori uso.

Nel Mare di Bering il mese di gennaio è il momento dell'anno più duro e freddo. In questo periodo, i pescatori ritornano alle loro barche per la seconda parte della campagna di pesca, la stagione della caccia alla Grancevola artica od Opilio Crab (granchi da mezzo chilo a un chilo e mezzo). Questa volta se la devono vedere con tempeste di neve e banchi di ghiaccio polare che lentamente guadagnano terreno. Che sia pesca estrema e un reality estremo lo dimostra anche che travolto dalle onde gigantesche del mare impazzito nella prima stagione è morto uno degli uomini di un equipaggio. Più reality di così...


Ieri ho avuto l'immensa fortuna di partecipare al concerto-evento di reunion dei Bluvertigo. Dopo sette anni di silenzio infatti ieri sera, all'interno del programma Storytellers di MTV, i miei miti della gioventù (e lo testimonia la maglietta acquistata nel 1997 a 10.000 lire direttamente dalle mani di Andy) hanno imbracciato nuovamente i loro strumenti ed hanno dato vita ad uno dei concerti più belli, intensi e pieni di energia a cui abbia mai assistito.

Proprio ieri era il primo giorno che mi vedeva nel fondo di un pozzo dal quale non so quando riuscirò a risalire. Sto vivendo una crisi e una crisi c'è sempre ogni volta che qualcosa non va. Sto vivendo una crisi e una crisi è nell'aria ogni volta che mi sento solo. Sono andato al concerto con Sofia, ci siamo seduti e ho iniziato ad ascoltare le note delle canzoni e le parole perchè C'è almeno una strada che si fa sovrappensiero, alle processioni si va sovrappensiero, tutte le ossessioni sono un sovrappensiero. Chi se lo sarebbe mai aspettato? Mi sembra di essere dentro lo stesso pozzo descritto da Haruki Murakami nel libro L'Uccello che girava le viti del Mondo; mi sembra di impazzire. E' arduo rinunciare alle persone per cui vivo, senz'altro e' piu' sensato ritenere che la folla e' la vera solitudine, e le amicizie svaniscono d'incanto al cambiare dei contesti. Adesso capisco le affilate parole del Merolone nazionale "niente sarà mai più come prima". Se non esistessero i fiori riusciresti ad immaginarli? Se non esistessero i pesci riusciresti ad immaginarli? Fa male da morire. Durante il giorno, se sono in piedi, ogni tanto mi devo sedere perchè mi viene a mancare l'equilibrio.. per fortuna al concerto ero seduto e Morgan è un cavallo di razza, un purosangue, un mattatore. E' indubbiamente in gran forma e racconta la genesi dei Bluvertigo con una naturalezza che non t'aspetti. Bisogna sempre per forza parlare d'amore? Bisogna sempre comunque far nascere il sole? E' necessario far credere di fare del bene? E' necessario alle feste donare le rose? Che spettacolo! E poi torna il buio. Ho i ricordi chiusi in te, la tristezza dentro me. Tra due mani, le mie. Sono i cieli neri che, io so non si scioglieranno piu'. E più si ascolta e più si crea sinergia tra i ragazzi, e più si ascolta più si sente che ci sono ancora delle domande a cui non è stata data risposta. Sono nato per progredire? O per seguire l'istinto? No, non sono le domande da copione di Paola Maugeri, sono interrogativi che si creano man mano che sale l'alchimia; è impegnativo! Dovrei applicarmi un po' di piu' per capire che cio' che e' diverso e' solo cio' che mi fa piu' paura. E Sergio? E Livio? Vogliamo parlarne? Musicisti con le palle quadrate. Vederli in action mi rilassa, mi fa uscire dalla folla. Sono stanco di relazionarmi agli altri. Oltre al patimento di ascoltare parlare la gente che si dice contenta, persuasa, convinta che sia bella la vita col sole nel cielo d'estate. Finisce tutto. Ho il sospetto che non sia un buon esempio camminare a un metro e mezzo da terra. e io torno nel pozzo. Si accendono le luci. Ma non nel pozzo. Torno a casa con la consapevolezza che chi ha subito un danno è pericoloso: sopporta tutto.

Troppe emozioni rendono insensibili
Troppe emozioni rendono impassibili