Ecco sì, non vorrei fare il moralista ma... due sere fa ho assistito attonito a due servizi di fila all'interno del TG1 delle ore 20:00, ovvero l'edizione più seguita in Italia, che raccontavano nell'ordine: 1) quali sono i fondotinta che salvano la pelle; 2) negli USA nasce il campionato di lotta con il coccodrillo.

Ora le domande sono tante, l'imbarazzo ancor di più. Ma ci sarà mai una soluzione a tutto questo? A vedere queste facce direi proprio di no.


Mi sono trasferito. Ho cambiato casa e... sì! Ho fatto il grande passo: sono andato a vivere da solo. Questo implica, con mia grande sorpresa, che i 28mq della mia nuova reggia risultano particolarmente stretti nei giorni immediatamente successivi al trasloco. Sembra un domino mal riuscito. Non appena una cosa non è al suo posto, tutto il resto trasla trascinandoti in un vortice diabolico. Pentole in armadio, cravatte sul divano, notebook sulla mensola, spazzolino sui libri, scarpe spaiate al centro della stanza, lenzuola sul divano, sciarpe sul tavolo, caffettiera sul comodino, boxer sul divano, detersivi per terra, pantaloni sul divano.

Mi chiedo quando finirà questo accampamento simil-nomade. E' una domanda che, con il passare delle ore e la tragica immutabilità delle cose, sembra sempre più essere senza risposta.