Ma ultimamente avete provato a vedere un concerto? E ci siete riusciti? Cazzo! Come avete fatto??! Premetto, non sono Yao Ming, ma nemmeno l'ultimo stronzo dei pigmei, resta il fatto che nei miei ultimi tentativi di partecipazione ad eventi musicali dal vivo la difficoltà nel vedere l'artista all'opera è stata tanta, tantissima, forse addirittura di più.

Come direbbe Tiziano proprio "non me lo so spiegare", ma ormai ogni spettatore di concerti porta con sé come minimo 3 cellulari (di cui uno smartphone, uno dell'ufficio che non-si-sa-mai, e uno con Wind perché così paga meno per parlare con la morosa) e due fotocamere digitali: quella da battaglia e la reflex digitale (costantemente in modalità automatica) ma che fa tanto, tanto, tanto indie e non può veramente più farne a meno.


Risultato? TU fai foto e video di merda e IO non vedo il concerto. Perché adesso vuoi persuadermi del fatto che le foto che fai con il tuo cellulare senza flash, con la tua digitale da 0,2 megapixel, con la tua Reflex a 5.800 ISO sono delle opere d'arte? No amico mio, sono delle emerite cacate. Esattamente come i video sgranati e con l'audio grattato che ti ostini a girare per tutto il concerto. Non li guarderai mai più e se li posterai su Youtube sarà solo per farti trattare male dalla gente che commenterà.

Ora io me ne fotto del tuo masochismo ma ti avverto: abbassa quelle braccia o con me va a finire male.




Mi sono immaginato un italiano a camminare per le calli di Venezia domenica scorsa, durante il raduno della Lega Nord, e mi sono venute in mente queste immagini. Me lo sono immaginato nello sentirsi straniero a casa propria. Che tristezza; e ora, come se non bastasse, mi devo sorbire le solite indignazioni inconcludenti e presto dimenticate.

Almeno, quella volta, Diego non gliele ha mandate a dire. Santo Maradona.


Meno di un minuto fa uno dei titoli del TG di LA7 riportava: "Grazie Pastore Jones: 13 cristiani morti in India".


Perché mi devono prendere per il culo così? Ovvio, perché è così che funziona. E' il Pastore Jones l'assassino di queste persone o sono, in realtà, tutti coloro che hanno dato voce alle sue parole? Se il Pastore Jones fosse rimasto da solo, nel cortile della sua "chiesa", solo il vento avrebbe udito il suo delirio. E lo avrebbe fatto morire malamente.

Invece al Pastore Jones hanno regalato di centinaia e migliaia di megafoni, amplificatori molto poco disinteressati che hanno portato il suo delirante messaggio così lontano che è riuscito ad arrivare dall'altra parte del mondo.

Ora mi chiedo chi abbia ucciso realmente questi manifestanti, anche se la risposta per me è chiara. E non si tratta di lui.


Le avevo perse. Mi erano cadute dopo aver letto questo articolo sull'edizione online de Il Corriere della Sera. Ora le ho ritrovate, questione di tempo che tutto aggiusta ...e posso affermare che la vera vittima di tutto ciò è proprio lui, Denis. Non penso che fosse sua intenzione far passare il messaggio "io non ho proprio voglia di fare un cazzo e non ho nessuna ambizione nella vita ma se vuoi ti aggiusto la bicicletta", la giornalista però è riuscita a costruire attorno a lui un "articolo" (che già mi sembra un parolone) su come i giovani d'oggi (28 anni!!!, nda) riescano a barcamenarsi risparmiando sulla vita di tutti i giorni e vivano dovendo affrontare una serie di importanti rinunce per coronare, alla fine, il loro sogno più importante: una laurea in filosofia e una in psicologia (!!!!!, nda).

Ora, senza dilungarmi oltre, vorrei dare un consiglio e un paio di suggerimenti a Denis:

- Farsi dare sempre gli articoli da leggere (e correggere) prima della loro pubblicazione!

- Perché non proporsi come nuovo testimonial della carta igienica Foxy, sfruttando l'appeal delle due lauree che stai per ottenere?
- Con 14 euro al mese c'è Mediaset Premium (dovresti riuscire a farcela con il tuo budget)