25 canzoni, da 25 splendidi album, per 12 mesi

1) Lawrence Arabia - Apple Pie Bed da Chant Darling [Bella Union, 2010]


2) Gonjasufi - She Gone da A Sufi And A Killer [Warp Records, 2010]

3) Good Shoes - The Way My Heart Beats da No Hope No Future [Brille Records, 2010]

4) Gorillaz - Rhinestone Eyes da Plastic Beach [Parlophone, 2010]

5) Matthew Dear - Shortwave da Black City [Ghostly Int, 2010]

6) Adam Green - Buddy Bradley da Minor Love [Rough Trade, 2010]


7) Gold Panda - Snow & Taxis da Lucky Shiner [Ghostly Int, 2010]


8) James Yuill - Crying for Hollywood da Movement in a Storm [Moshi Moshi Records, 2010]

9) Boy Eats Drum Machine - Hoop+Wire da Hoop+Wire [Tender Loving Empire, 2010]

10) Stereo Total - I Wanna Be a Mama da Baby Ouh! [Disko B, 2010]

11) Matias Aguayo - Rollerskate [Sanfuentes and Thunders Version] da Kompakt Total 11 [Kompakt, 2010]

12) Mount Kimbie - Before I Move Off da Crooks & Lovers [Hotflush Recordings, 2010]

13) Harlem - Gay Human Bones da Hippies [Matador Records, 2010]


14) Four Tet - Angel Echoes da There is Love in You [Domino, 2010]

15) Pantha Du Prince - Stick to my Side da Black Noise [Rough Trade, 2010]


16) The Black Keys - Unknown Brother da Brothers [Nonesuch, 2010]

17) The National - BloodBuzz Ohio da High Violet [4AD, 2010]

18) Hot Chip - Thieves in the Night da One Night Stand [Parlophone, 2010]

19) John Vanderslice - Lay Down da Green Grow the Rushes [Selfproduced, 2010]

20) Toro y Moi - Blessa da Causers of This [Karpark Records, 2010]

21) Amanda Palmer - Creep [Live] da Amanda Palmer Performs the Popular Hits of Radiohead on Her Magical Ukulele [8ft. Records, 2010]

22) The Soft Pack - C'mon da The Soft Pack [Heavenly, 2010]

23) Pulled Apart by Horses - High Five, Swan Dive; Nose Dive da Pulled Apart by Horses [Trasgressive Records, 2010]

24) The Drums - Best Friend da The Drums [Moshi Moshi Records, 2010]

25) Xiu Xiu - House Sparrow da Dear God, I Hate Myself [Kill Rock Stars, 2010]


Sono stato due interi giorni a Francoforte a farmi paraculare dai miei colleghi di tutta Europa su Berlusconi e la sua intera cricca senza battere ciglio per il semplice fatto che, in fondo al mio cuore, speravo sarebbe stata l'ultima volta.

Torno a casa e scopro che non lo è stata affatto. Cazzo, tutta la fatica che ho fatto a sopportare la verità vista dagli altri (ovvero che siamo un paese di merda, nda) e soprattutto tutta l'immensa fatica che ho fatto a spiegargli che era serio, che non scherzava quando ha detto che vivrà fino a 150 anni e che in tre anni (ne rimangono solo due, nda) avrebbe sconfitto il cancro, non sono servite a niente. A niente.

Ingoio il rospo ma vi lascio con un messaggio che definire attuale è poco: