sono reduce dalla settimana per me più bella dell'anno, quella di Sanremo, e vorrei soffermarmi sul fatto che se si potesse non morire sarebbe un vero casino.

infatti il desiderio espresso dai Modà con la loro canzone nella realtà dei fatti risulta assolutamente impraticabile e soprattutto dannoso per le sorti dell'umanità intera e del pianeta che ci ospita. senza la funzione della morte, che immagino sarebbe allargata a tutti gli esseri viventi, ci si troverebbe a scontrarci con problemi pratici di non poco conto, alcuni dei quali andrò qui di seguito ad elencare:

- l'ossigeno: gli esseri viventi, quasi tutti, hanno bisogno di ossigeno per garantirsi la sopravvivenza ma, non morendo più, si troverebbero a esaurire molto velocemente la disponibilità del pianeta. la non morte  obbligherebbe tutti a vivere per sempre con quel senso di asfissia che ti piglia quando ti togli le scarpe dopo 10km di corsa.

- il cibo: le bestie del mondo, non potendo morire, non potrebbero più sfamare i popoli, i quali sarebbero costretti a cibarsi esclusivamente di frutta e verdura. se non fosse che la frutta e la verdura hanno bisogno di ossigeno per vivere, condizione impossibile da avere vista la non morte dei componenti del regno animale. avremmo quindi tutti perennemente fame. a meno che non si renda valido anche il desiderio "se anche i baci si potessero mangiare"; cosa empiricamente impossibile da realizzare.

- l'acqua: come sappiamo tutti le risorse del pianeta sono fonti esauribili, vien da sè quindi come, non morendo, si dovrebbe affrontare un veloce esaurimento di risorse (in particolare di acqua) portando l'umanità e tutti gli esseri viventi a soffrire di sete e quindi, non potendo morire, a condannarsi a una vita di arsura, atroci sofferenze e spasmi.

- la violenza: non morendo, e di conseguenza non potendo uccidere nessuno, il mondo si indirizzerebbe verso una spirale di violenza inaudita dove tutti sarebbero in guerra con tutti per poter far valere le proprie ragioni (e verrebbero quindi a mancare i presupposti per i baci di cui sopra, nda).

- la densità abitativa: non morendo tutte le persone del mondo avrebbero necessità di una casa in cui stare. molte di esse, vista la peculiarità dell'invecchiamento negli esseri viventi, sarebbero nient'altro di agglomerati di case di riposo e ospizi che, per alleviare le sofferenze degli inquilini, dovrebbero venir costruite in zone temperate, costringendo così la popolazione sana e adulta a colonizzare le parti del mondo più difficili e inospitali come ad esempio il deserto del Gobi, la Death Valley americana o gli aridi altopiani del Cile.

il desiderio dei Modà è quindi quello di averci tutti dannatamente assetati, incredibilmente affamati, perennemente asfissiati, decisamente violenti, e tutti appiccicati in posti terrificanti. dio, che mondo di merda.